Skip to content

FEDI IN GIOCO A SCUOLA

Rassegna cinematografica sul dialogo interreligioso

Iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC

L’ACEC (Associazione Cattolica Esercenti Cinema) è tra i vincitori del Bando “Cinema per la scuola”, finanziato da MIUR e MIBAC, con la rassegna FEDI IN GIOCO A SCUOLA, dedicata al dialogo interreligioso.

Così in oltre 40 Sale della Comunità d’Italia e in più di 50 scuole di ogni ordine e grado, nel corso del 2019, saranno realizzate proiezioni di film e cicli di formazione sul tema, pensati per insegnanti  e studenti. L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: 

educare gli studenti italiani, insieme con i compagni immigrati, all’ incontro e al confronto sul grande schermo tra fedi diverse. Scoprire, anche attraverso i film, l’assurdità di pregiudizi, razzismi, discriminazioni e per lavorare sui concetti di pace, solidarietà, responsabilità e non violenza, valori base della cittadinanza inclusiva;

dall’altro promuovere, attraverso momenti di formazione (in sala i film saranno sempre presentati, dibattuti e corredati di apposite schede didattiche) la conoscenza del linguaggio cinematografico e delle sue peculiarità, così da indirizzare i docenti e gli alunni ad acquisire strumenti critici utili per padroneggiare il complesso contesto iconico e mediale contemporaneo.

Tra i partner dell’iniziativa, Religion Today (primo festival internazionale e itinerante di cinema delle religioni per una cultura della pace e del dialogo tra persone, popoli, fedi e culture), l’Università Cattolica – ALMED (Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo)FILMCRONACHE (periodico di cultura cinematografica dell’ANCCI).

LE PROIEZIONI SONO DEDICATE ALLE SCUOLE E A TOTALE TITOLO GRATUITO 

Ogni proiezione sarà preceduta da un breve cortometraggio

Le classi che desiderano iscriversi devono partecipare a tutte e due le proiezioni previste per la propria fascia d’età!

FILM PER LE CLASSI di 3 – 4 – 5 della Scuola Primaria

8 Ottobre 2019, ore 10

Cortometraggio

GAS PIPE 

di Hossein Darabi 

Iran 2016 

durata: 7 minuti

La sporgenza dal muro di un tubo del gas lungo un marciapiede percorso da molti passanti causa vari incidenti, e ciascuno ha una reazione diversa. Un cortometraggio che strizza l’occhio alle vecchie comiche qui rilette con un messaggio inaspettato.

Film

IQBAL – BAMBINI SENZA PAURA 

di Michel Fuzellier, Babak Payami  

Italia, Francia, 2015 

durata 90’ 

Genere: ANIMAZIONE    

Trama:  Iqbal è sveglio, generoso e con un innato senso di giustizia. Suo fratello è malato e lui dedice di scappare in cerca dei soldi per curarlo. Raggirato, finisce nelle mani di uno schiavista che lo costringe a lavorare nella sua fabbrica di tappeti insieme ad altri bambini. Presto Iqbal capisce che quel debito non sarà mai ripagato! Ma insieme si può! Si può scappare. Così con coraggio e intraprendenza Iqbal pianifica la fuga e insieme ai suoi amici riconquista l’infanzia e la libertà!

5 Novembre 2019, ore 10

Cortometraggio

LOOSE ENDS 

di David Rinlib 

Israele 2012 

durata: 3 minuti

Come tirare il filo che ci viene dalla nostra cultura e rivitalizzarlo in accordo con la nostra visione del mondo? La kippah è un simbolo ebraico di riconoscimento della presenza di Dio; ma filo dopo filo, per un bambino assume un nuovo significato.

Film

DILILI A’ PARIS 

di Michel Ocelot. 

Francia, 2017

durata 95 minuti 

Genere: ANIMAZIONE   

Trama: Ambientata nella Città della Luce la storia segue una giovane ragazza di nome Dilili che arriva dalla Nuova Caledonia e viene coinvolta in una trama misteriosa che la porterà attraverso i quartieri alti e bassi di Parigi. Nella sua ricerca è accompagnata da un fattorino, Orel, che sembra conoscere personalmente tutte le figure più importanti del periodo, da Marie Curie a Marcel Proust a Louis Pasteur a Toulouse-Lautrec e presenta la sua piccola amica detective a una serie di pensatori e creatori. Nella trama appare una società segreta conosciuta come i Maestri Uomini che ha rapito giovani ragazze in tutta la città. Dilili e Orel si sono messi in cammino per fermarli, seguendo gli indizi dati dagli artisti che incontrano lungo il percorso e guidati dalla voce della leggenda dell’opera Emma Calve.

FILM PER LE CLASSI della  SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO

6 Novembre 2019, ore 10

Cortometraggio

GAS PIPE

di Hossein Darabi 

Iran 2016 

durata: 7 minuti

La sporgenza dal muro di un tubo del gas lungo un marciapiede percorso da molti passanti causa vari incidenti, e ciascuno ha una reazione diversa. Un cortometraggio che strizza l’occhio alle vecchie comiche qui rilette con un messaggio inaspettato.

Film

MY NAME IS ADIL 

di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene. 

Italia, Marocco, 2016 

durata 74’

distrib. Unisona.  

TRAMA: Adil è un bambino che vive nella campagna del Marocco con la madre, i fratelli e il nonno capo-famiglia. È un mondo povero, dove fin da piccoli si lavora per ore nei pascoli, gli adulti possono essere rudi e studiare è un privilegio per pochi. Adil sa che restare in Marocco significa avere un destino segnato, quello dei giovani pastori invecchiati precocemente che vede intorno a sé. Stanco delle angherie dello zio e del ristretto orizzonte che si vede davanti, il ragazzino a 13 anni decide di raggiungere il padre, El Mati, emigrato da anni in Italia per lavorare e mantenere la famiglia. Andarsene, però, è anche una frattura, una separazione dolorosa dalla propria storia, dai propri affetti e dalla comunità.

3 Dicembre 2019, ore 10

Cortometraggio

THE CHOP / IL MACELLAIO 

di Lewis Rose

Regno Unito 2016

durata: 17′

“The Chop” è una divertente commedia su Yossi, un carismatico macellaio Kosher che perde il suo lavoro, non trova impiego in altre macellerie ebraiche e decide quindi di spacciarsi per musulmano per ottenere un posto presso un macellaio Halal.

Film

BEKAS 

di Karzan Kader

Finlandia, Iraq, Svezia, 2012

durata 92 minuti

distribuito da Minerva Pictures Group.

TRAMA: Il regime di Saddam Hussein esercita una violenta pressione sulla regione curda dell’Iraq. Due fratelli curdi orfani e senzatetto, Zana, 7 anni, e Dana, 10, vedono il film Superman attraverso un buco nel muro del cinema locale, e decidono di andare in America. Quando saranno lì, Superman potrà risolvere i loro problemi, semplificare le loro vite e punire quelli che sono stati cattivi con loro, primo fra tutti Saddam Hussein. Ma, per arrivarci, hanno bisogno di denaro, passaporti, un mezzo di trasporto, un modo per passare la frontiera. Purtroppo non hanno nulla di tutto ciò, ma, imperterriti, stabiliscono di intraprendere il viaggio verso il loro sogno. Raccolgono tutti i dinar che hanno e comprano un asino che Zana chiama Michael Jackson. In groppa a Michael, carico di pane e acqua, seguiti da una coda di 30 ragazzi, Zana e Dana iniziano il loro cammino verso l’America e verso Superman.