Skip to content

TI  PORTO A CENA CON FREUD

2 Marzo 2019 ore 21

Compagnia teatrale amatoriale “Brocchi da carretta”

Due atti Alberto Cotti

Lo Spettacolo

Anna Freud, tornata da pochi giorni da un lungo periodo di degenza in clinica, organizza in occasione del compleanno del marito Sigmund una festa a sorpresa con la complicità del cameriere Filippo. A causa degli anni trascorsi fuori casa la donna spedisce gli inviti, anziché agli amici di famiglia, ai pazienti del professore. Un’incontenibile carovana di curiosi personaggi invade così il salotto di casa Freud, aprendo una finestra su mille sfumature della mente, dall’ipocondria alle tendenze suicide. In casa si presenta anche Anita, l’amante di Freud, il cui nome e indirizzo sono presenti nell’agenda contenente le generalità dei pazienti e a cui l’uomo non ha detto di essere sposato; a complicare ancora di più lo svolgimento della serata sarà l’uccisione di uno dei pazienti.

 In una miscela di divertenti gag tutti gli invitati s’improvvisano detective per scoprire chi ha commesso l’omicidio, mentre Freud cerca di tenere lontane Anna e Anita con scarsissimi risultati. Sarà proprio lo psicanalista a scoprire il colpevole, ma avrà ragione? In un finale ricco di colpi di scena il pubblico scoprirà che la psiche ha davvero migliaia di colori e che, a volte, una mente all’apparenza sana presenta cicatrici indelebili.

La Compagnia

La Compagnia nasce nel 2006 dalla volontà di alcuni componenti di continuare a fare teatro dopo l’esperienza maturata alla scuola del teatro “Borgonuovo” di Rivoli. L’esordio sulla scena avviene, però, solo due anni dopo, con la rappresentazione de Il delitto di Lord Arthur Savile, tratto da un atto unico di Oscar Wilde. Da quel momento la compagnia si arricchisce di nuovi elementi e si dedica ai generi più disparati, dalla commedia d’autore (Che teatro che ti Fo, tratto da La Marcolfa e I tre bravi di Dario Fo  e  La cena dei cretini di F. Weber) al musical (C’era una volta, di L. Capozza), dal cabaret (con Non ne imBROCCHIamo una! e Bennilandia) al dramma (Immortalis, liberamente ispirato al romanzo breve La morte amoureuse di T. Gautier), fino a festeggiare il proprio decimo anniversario con uno spettacolo interamente ideato, scritto e diretto dai Brocchi da Carretta,  il giallo interattivo Diario di un delitto (2016).

Nel 2015 la compagnia modifica ulteriormente il proprio organico e si costituisce in associazione, con il nome di B.D.C, di cui fanno attualmente parte Claudio Grasso (presidente), Francesca Gnan, Elisa Gili, Alessandro Battezzato, Pino De Luca, Patrizia Noschese, Claudio Mistro e Rinaldo Allais.

Le passate stagioni teatrali (2016/2017 e 2017/2018) hanno visto  il debutto di Una notte da Oscar (spettacolo comico composto da due atti unici liberamente ispirati ai racconti Il fantasma di Canterville e Il delitto di Lord Arthur Savile) e di Il giallo che si tinge di giallo, commedia brillante di Lilly Grey, alla quale hanno preso parte i nuovi membri della compagnia: Bruno Bortotto, Andrea Caravario, Enrico Nasi e Alberto Cotti (quest’ultimo in veste di regista).