Skip to content

CAVIAL E LENTÌE

9 Febbraio 2019 ore 21

10 Febbraio 2019 ore 15.30

Compagnia teatrale “La Nuova Filodrammatica Carrucese” (Carrù)

Tre atti di G. Scarnicci e R. Tirabusi

Lo Spettacolo

La vicenda racconta la storia della famiglia Lamanna che abita in un misero e fatiscente appartamento di una casa popolare vivendo di espedienti. Il capofamiglia, il sedicente “cavalier” Bartolomeo, sbarca il lunario facendo come mestiere l’invitato abusivo ai ricevimenti dell’alta società, dove, approfittando della confusione, ruba cibarie varie che poi rivende, con l’aiuto del vicino di casa Tonio, ai ristoranti della zona. Anche il resto della famiglia si arrangia come può. La sua compagna Valeria vive di sogni repressi, tra i quali quello di poter diventare un giorno finalmente sua moglie. La figlia Fiorella invece, vive di sogni romantici che le fanno immaginare un futuro roseo e felice. Sua sorella Matilde vive di fantasie teatrali e il fratello Berto, per guadagnare qualche lira, si iscrive addirittura a una maratona di ballo. Un bel giorno il “cavaliere” cerca di fare il colpo grosso organizzando una sceneggiata che coinvolge tutta la famiglia e che, secondo i suoi piani, dovrebbe fargli guadagnare un bel gruzzolo di soldi. Ma la situazione, come prevedibile, gli sfugge di mano dando vita a disavventure veramente divertenti, a tratti esilaranti, che trasformano la commedia in un appassionante giallo comico con tanto di spari, apparizioni, sparizioni, misteri.  Finale, si spera, a lieto fine.   

La Compagnia

La Nuova Filodrammatica Carrucese nasce nel 1978 dalle “ceneri” di una lunga tradizione teatrale presente fin dalla metà del ‘800 nel paese. Dopo alcuni anni di attività con commedie/riviste su fatti, avvenimenti e personaggi di Carrù d’un tempo, è seguito un periodo di silenzio.

All’inizio degli anni ’90 sono state rappresentate alcune riuscitissime sceneggiature, tratte da racconti di Beppe Fenoglio, ambientate in vecchi cortili abbandonati in cui muri, balconi, finestre, erano scenari naturali perfettamente adatti all’ambiente fenogliano. Sono poi seguite le prime commedie e, timidamente, la compagnia ha iniziato le proprie rappresentazioni al di fuori delle mura. Nel 2007, dopo aver anche superato i confini provinciali ed aver ottenuto ottimi riconoscimenti di pubblico e di critica, dopo aver sperimentato commedie scritte in proprio ed aver rappresentato, sempre in lingua piemontese, autori classici della commedia, la Nuova Filodrammatica Carrucese ha raggiunto il traguardo di 200 rappresentazioni, festeggiando il tutto con un bel calendario celebrativo di tutte le rappresentazioni. Nel frattempo nuove stagioni teatrali, nuovi successi hanno portato ad oggi a superare le 300 rappresentazioni ed altri numerosi riconoscimenti sono pervenuti.

La Compagnia organizza inoltre, a partire dal 2000, una rassegna, a cui, nelle 16 edizioni passate, hanno già partecipato numerosissimi gruppi teatrali piemontesi.

L’attività dei componenti della Nuova Filodrammatica Carrucese, svolta in forma di volontariato, è sempre stata comunque disponibile alle forme di aiuto e beneficenza. Numerose sono state le rappresentazioni a titolo gratuito o le donazioni effettuate.