Skip to content

Domenica 27 Novembre ore 16.30
IL RAGAZZO E LA TIGRE

Genere:    Avventura
Nazione:  Italia
Regia:       Brando Quilici
Durata:    94 minuti

Balmani è un 12enne che ha perso la madre nel terremoto che ha devastato il Nepal, ed è stato mandato in un orfanotrofio lontano da casa, l’Ananadita Children’s Home. Ma il ragazzino vorrebbe tornare nella sua Katmandu, e a nulla valgono le attenzioni che Hanna, capostruttura dell’orfanotrofio, gli riserva, immedesimandosi nel suo smarrimento: anche lei infatti è un’orfana, e ha la missione di aiutare chi ha subìto la sua stessa sorte. Nella zona alcuni bracconieri uccidono una tigre del Bengala e le sottraggono il piccolo, ma Balmani, in fuga dall’orfanotrofio, vede il cucciolo e lo libera, portandolo con sé. Sarà l’inizio di un lungo viaggio per consegnare la giovane tigre, che il ragazzo ha chiamato Mukti, ad un monastero arrampicato sull’Himalaya, il Tiger’s Nest, che fin dal nome si qualifica come luogo sicuro per quell’animale selvaggio sacro ai monaci. E Hannah troverà il modo di accompagnare i due nella difficile impresa.


Domenica 27 Novembre, ore 18.30 – 21
Lunedì 28 Novembre ore 21

IL COLIBRI’

Genere:    Drammatica
Nazione:  Italia
Regia:       Francesca Archibugi
Durata:    126 minuti

La vita di Marco Carrera, medico e padre di famiglia, scorre su binari apparentemente tranquilli, in realtà è irta di percorsi paralleli, coincidenze mancate, occasioni non colte e strade non prese. La moglie Marina tradisce il marito compulsivamente e lo accusa di avere una relazione con Luisa Lattes, una donna italofrancese conosciuta al mare in gioventù. E ha ragione, perché da sempre Marco intrattiene con Luisa un rapporto mai consumato, di quelli che la realtà non può contaminare ma che alimentano un desiderio ostinato e una passione segreta. Completano il quadro famigliare la figlia di Marco e Marina, Adele, il fratello di Marco, Giacomo, il ricordo della sorella Irene morta a 24 anni, e due genitori eternamente conflittuali ma incapaci di vivere lontani. In mezzo a loro Marco fa come il colibrì: sbatte forsennatamente le ali per rimanere fermo allo stesso posto, mentre intorno il mondo e i rapporti inevitabilmente cambiano.


Giovedi 8 Dicembre, ore 16 e 18.30
Domenica 11 Dicembre ore 17

LO SCHIACCIANOCI
E IL FLAUTO MAGICO

21 DICEMBRE
PROIEZIONE PER LE SCUOLE
clicca su immagine per info

Genere:    Animazione
Nazione:  Russia, Ungheria
Regia:      Georgi GitisViktor Glukhushin
Durata:    90 minuti

La notte della vigilia di Natale, la giovane Marie, ancora col tutù indosso, dopo aver ballato sulle note di Cajkovskij per un piccolo pubblico, si ritira nella sua camera da letto e desidera di poter tornare indietro nel tempo, a quando il padre era ancora vivo e tutto era più semplice. Un bagliore nel cielo ed eccola trasformata in una versione in miniatura di se stessa, mentre i suoi giocattoli prendono vita e il burattino Schiaccianoci si rivela un biondo principe, subito in fuga. Peccato che, perché le cose tornino alla normalità, c’è bisogno che il fuggitivo venga riportato sul luogo del misfatto. Marie dunque lo insegue, e così fanno l’ariete Ricciolo e lo struzzo Becco Rosso, fino al suo castello, dove adesso regna l’usurpatrice Rodenthia, regina dei topi.


Domenica 11 Dicembre ore 19 e 21
Lunedi 12 Dicembre  ore 21

MAIGRET

Genere:    Drammatico
Nazione:  Francia
Regia:       Patrice Leconte
Durata:    89 minuti

Una ragazza di provincia, giunta a Parigi piena di speranze, viene uccisa, e il commissario Maigret, che non conosce neppure l’identità della giovane, ha il compito di individuare il colpevole di quell’omicidio. Nel corso delle indagini il commissario, cui è stato impedito dal medico di fumare l’imprescindibile pipa per via di un problema non identificato ai polmoni, incontra un’altra ragazza di provincia che suscita in lui sentimenti di protezione, la cui vicenda verrà in qualche modo collegata a quella della sconosciuta uccisa. Saranno molti gli indizi da seguire, e porteranno non solo ad identificare il colpevole, ma anche a ricostruire il ritratto di un sottobosco ambiguo e predatorio nascosto dietro la sfavillante Ville Lumière.


Domenica 18 Dicembre ore 19 e 21
Lunedi 19 Dicembre  ore 21

MARIA E L’AMORE

Genere:    Commedia
Nazione:  Francia
Regia:      Lauriane EscaffreYvo Muller
Durata:    93 minuti

Una donna di mezza età, con un matrimonio di venticinque anni sulle spalle e una vita sempre uguale avrebbe il destino segnato nel cinema italiano, e con grande probabilità sarebbe tutto tranne che protagonista. I francesi Lauriane Escaffre e Yvonnick Muller scelgono invece Karin Viard, già applaudita in La famiglia Bélier, per affidarle il complesso ruolo di Maria, donna delle pulizie dalla sensibilità fuori dall’ordinario. Appassionata di scrittura, la incontriamo a casa di una cliente, nel bel mezzo di una veglia funebre, in attesa di una riassegnazione. La invieranno alla Scuola di Belle Arti a Parigi, universo a lei completamente sconosciuto. Dovrà imparare che esistono opere d’arte bizzarre (di simil burro, da non gettare nella spazzatura) e che ci sono studenti creativi da poter aiutare. Come? Attraverso le sue mani, il suo saper fare, ma anche il suo corpo.