Skip to content

IL GIARDINO DEI CILIEGI

31 MARZO 2017 ore 21                           

Compagnia “Teatro instabile delle Gambe sotto il tavolo”

IL GIARDINO DEI CILIEGI

Commedia in quattro atti di Anton Pavlovič Čechov

 

 

Lo spettacolo

Tornata in patria dopo anni di assenza, Ljubov’Andreevna, proprietaria terriera, assiste impotente al declino del mondo che aveva lasciato. Per estinguere i debiti, ed evitare il tracollo, saranno vendute la casa paterna e l’annessa tenuta (il giardino dei ciliegi) dove Ljuba ha trascorso l’infanzia e vissuto i momenti piú belli.

Metafora di un sogno che svanisce, sopraffatto dal nuovo che avanza, Il giardino dei ciliegi consegna al fu­tu­ro, non ostante la nostalgia del passato, il diritto di credere in una vita diversa, e soprattutto in un mondo mi­glio­re.

 

 

 

La Compagnia

Un piccolo gruppo di amici, accomunati dal gusto di far teatro insieme, nel tempo libero e per puro diletto. Senza mai formare una stabile compagnia, abbiamo condiviso nel tem­po molteplici esperienze di carattere teatrale: dai laboratori alle letture interpretative, dal teatro per i ragazzi agli spettacoli di piú vasto respiro.

Nel marzo del 2000 ci siamo costituiti in associazione senza scopo di lucro, aderendo all’Ente TAI – Teatro Amatoriale Italiano.

Il Teatro Instabile delle «Gambe sotto il Tavolo» (la cui bizzarra denominazione vuol iro­nizzare sulle abitudini conviviali dei componenti) nasce nel 1991, come ultima espres­sio­ne — in ordine di tempo — di un movimento amatoriale che da sempre fa capo a Carla Messaglia, attiva nel campo delle regie teatrali fino dagli anni Settanta del secolo scorso, dapprima con il Grup­po «Teatro Giovani», per il quale ha curato parecchi allestimenti di notevole impatto drammatico, e poi nell’ambito del Centro Culturale FIAT (Sezione Teatro) dove ha diretto lavori di genere assai piú brillante, dedican­dosi nel frat­tem­po anche al teatro per i ra­gazzi, nel quale ha potuto mettere a frutto la lun­ga esperienza ma­turata presso l’associazione «Teatro Ze­ta» (Sala degli In­tradossi) nel settore dei laboratori tea­trali e delle animazioni didat­ti­che (carceri e scuole): at­ti­vità che ha proseguito per anni presso l’i­stituto «Casa Nostra» di To­rino, anche avvalendosi del­la collaborazione del gruppo.